skip to Main Content

12° Premio Faenza 1954

XII Concorso Nazionale della Ceramica

Il 12° Concorso Nazionale per la ceramica d’arte, bandito dalla Città di Faenza in accordo con E.N.A.P.I., con la Camera di commercio di Ravenna, con l’Ente provinciale per il turismo di Ravenna e con il Monte di Credito su pegno e Cassa di Risparmio di Faenza, è stato organizzato da un Comitato nominato appositamente, ed era aperto ad artisti e ceramisti a carattere sia artigiano sia industriale senza limitazione nel numero delle opere da presentare, ma con il limite minimo di un complesso di almeno cinque pezzi senza vincoli di forma e di dimensione, o un’opera impegnativa di vasta mole, eseguiti con qualunque tecnica esclusa la terracotta senza rivestimento.

Parallelamente si tennero anche: il Concorso riservato agli allievi di Istituti e Scuole d’Arte italiani, a cui era richiesta la presentazione, per istituto, di non più di dieci opere a carattere pittorico o plastico su tema libero; Concorso Nazionale per il bozzetto di un manifesto murale; e l’esposizione di opere di ceramisti e manifatture estere di  Egitto, Germania e Svizzera.

Il concorso era dotato di premi per Lire 1.100.000, oltre a quelli onorifici. Furono assegnati inoltre, parallelamente concorso, due premi speciali: “Stazione della Via Crucis” (Lire 100.000) e “Premio del Monte di Credito su Pegno – Cassa di Risparmio di Faenza riservato ai ceramisti della città per un boccale e una fruttiera” (lire 160.000). La Giuria “rivolge un pensiero commosso alla figura di Gaetano Ballardini, fondatore dei concorso faentini, alla cui memoria il Ministro della Pubblica Istruzione ha concesso la medaglia d’oro dei benemeriti della cultura“.

La scelta delle opere d’arte, che concorsero al Premio Faenza, fu effettuata il 17 giugno 1954 dalla giuria, composta di esperti nel campo dell’arte, della ceramica e della cultura, mentre la premiazione delle opere si svolse il 19 giugno. La giuria aveva la possibilità di osservare e valutare tutte le opere dal vivo, poiché ogni artista doveva spedire i propri lavori presso la sede del Comitato a Faenza, allegando alle opere il proprio curriculum.

La Giuria propose per una menzione speciale: Anntonia Campi di Laveno (Varese), Giuseppe Civitelli di Roma, Bruno Marabini di Faenza, Laura Montuschi Baldi di Faenza. In considerazione dell’importanza nazionale del “Premio Faenza”, la Giuria “suggerisce infine al Comitato di continuare ad affiancare la manifestazione con personali fuori concorso di ceramisti che si siano già distinti col massimo premio“.

Un’opera di ogni artista premiato, scelta dal Comitato promotore, è rimasta di proprietà della città di Faenza e depositata presso il Museo Internazionale delle Ceramiche a titolo d’onore per l’autore, salvo quelli relativi ai premi speciali di proprietà degli enti promotori.

La cerimonia di premiazione si è svolta il 19 giugno, in concomitanza con l’apertura della mostra. Le opere  del Concorso sono rimaste esposte dal 19 giugno al 4 luglio 1954.

Catalogo del concorso

 

Dalla ricerca condotta da Barbara Menghi Sartorio (“Concorso nazionale della ceramica: 1938-1962. Domande di ammissione ed altra documentazione sulla partecipazione al Concorso”, MIC, 2018) riportiamo le “Domande d’iscrizione” (gennaio-giugno 1954).

1. Andreose Danilo, Bassano del Grappa (Vicenza) 12 maggio 1954. Partecipa con cinque pezzi, due statuine e una stazione per il Premio speciale ‘Via Crucis’
2. Angelini Valentino, Ceramiche artistiche Molaroni, Pesaro, 1 giugno 1954. L’iscrizione a nome della ditta Ceramiche artistiche Molaroni contiene anche lettera di trasmissione della domanda. Partecipa con un ciotolone, due piatti, una fiasca, un portalampada; partecipa inoltre al Premio speciale ‘Via Crucis’ con una stazione.
3. Assirelli Lodovico, Faenza, 19 maggio 1954. Partecipa con cinque pezzi al Premio Faenza, un boccale e una fruttiera per il Premio speciale “Boccale per acqua o vino e fruttiera”, una formella per una stazione per il Premio speciale “Via Crucis”.
4. Baccarini Placci Giovanna, Faenza, 19 maggio 1954. Partecipa Premio speciale ‘Via Crucis’ con quindici pezzi.
5. Bae (ditta), Sassari, 11 maggio 1954. Contiene anche ad integrazione della domanda elenco opere inviate. Partecipa con tre vasi, un servizio vino da sei con fruttiera e vaso da fiori, un servizio da vino e acqua da sei con fruttiera e vaso da fiori, quattordici ciotole, tre vasi da fiori, un porta lampada a olio.
6. Bagnoli Bruno, Montelupo Fiorentino (Firenze), 18 maggio 1954. Partecipa con un portabottiglia, un portalampada e posacenere, un portafiori, un vaso lampada per televisione, due bottiglie, un fiasco, un portalampada, un boccale.
7. Baldantoni Mariano, Ceramiche Giuseppe Mazzotti , Albisola mare (Savona), 15 maggio 1954. L’iscrizione a nome della ditta Giuseppe Mazzotti Ceramiche contiene anche ad integrazione della domanda l’elenco delle opere inviate. Concorre al Premio della Camera di Commercio di Ravenna “per la perfetta esecuzione” con due vasi, due sfere e un vasetto.
8. Baratti Bruno, Pesaro, 18 maggio 1954. Partecipa per il Premio speciale ‘Via Crucis’
9. Bartolotti Dodi, presentato dalla Galleria d’arte “La Colonna”, Milano, 29 maggio 1954. Partecipa con un vaso e una statua
10. Becchi Giuseppe, Alassio (Savona), 18 maggio 1954. Contiene anche comunicazione della sua rinuncia a partecipare per imprevisti che gli hanno impedito di portare a termine i pezzi. Si iscrive con una figura, un vassoio, tre vasi, un vasetto e una scacchiera in ceramica smaltata con relative pedine.
11. Bedeschi Nevio, Faenza, 20 maggio 1954. Contiene anche ricevuta del ritiro dei pezzi iscritti a concorso. Partecipa con otto vasi, cinque figure, un vasetto e due anfore; partecipa inoltre al Premio speciale ‘Via Crucis’36. Le opere non sono state esposte.
12. Belletti Germano, Perugia, 8 maggio 1954. Contiene anche ad integrazione della domanda elenco opere inviate. Partecipa con un vaso, tre
piatti, due ciotole, una statua e un Crocefisso; partecipa inoltre al Premio speciale ‘Via Crucis’.
13. Belli Orazio, Firenze, 12 maggio 1954. Partecipa con due vasi, una vasca e una stazione per il Premio speciale ‘Via Crucis’.
14. Belloni Nicola, Isernia, 16 maggio 1954. Partecipa con quattro piatti, tre vasi e una coppia fermalibri.
15. Bellorini Cornelio, Laveno (Varese), s.d.
Partecipa con sei lastre: tre quadrate, due rettangolari e una irregolare.
16. Benedetti Domenico, Laveno Mombello (Varese), 18 maggio 1954. Contiene anche ad integrazione della domanda l’elenco opere inviate. Partecipa con dieci vasi.
17. Bertini Renato, Ceramiche artistiche Molaroni, Pesaro, 1 giugno 1954. L’iscrizione a nome della ditta Ceramiche artistiche Molaroni contiene anche lettera di trasmissione della domanda. Partecipa con un vaso, una bottiglia, una figura e due piatti; partecipa inoltre al
Premio speciale ‘Via Crucis’ con una stazione.
18. Bertolini Magni Livia, Torino, 15 maggio 1954. Contiene anche ad integrazione della domanda l’elenco opere inviate. Partecipa con un boccale, due vasi, una figura, una lampada, due candelieri.
19. Bianchi Ego, Cuneo, 12 maggio 1954. Partecipa con due formelle e un pezzo per il Premio speciale ‘Via Crucis’.
20. Bini Nello, Firenze, 16 maggio 1954. Contiene anche richiesta di proroga. Partecipa con un vassoio, una bottiglia, una ciotola, un gruppo.
21. Boaretto Nereo, Padova, 12 maggio 1954. Contiene anche ad integrazione della domanda l’elenco opere inviate. Partecipa con sei vasi e
un’anfora.
22. Bogo Giuliana , Venezia, 17 maggio 1954. Partecipa con un pannello, due ciotole, una vaschetta, una bugia portacandela e un bicchiere.
23. Borletti Luciana, Padova, 17 maggio 1954. Partecipa con sei vasi, tre pannelli, un piatto, una madonna da muro e un posacenere asimmetrico.
24. Borsari Luigi, Originali manufatti arte ceramica, Borgo Montenero (Latina), 17 maggio 1954. Partecipa con due gruppi, un candeliere a tre, un vaso lampada e un vaso.
25. Brindisi Remo, presentato dalla Galleria d’arte “La Colonna”, Milano, 29 maggio 1954. Partecipa con un vaso e 14 piastre per il Premio speciale ‘Via Crucis’.
26. Broggini Luigi, Milano, 13 maggio 1954. Partecipa al Premio speciale ‘Via Crucis’.
27. Bozzolo Anna, Montesilvano Spiaggia (Pescara), 18 maggio 1954 . Partecipa con due vasi, un sopra mobile, tre mattonelle.
28. Bueno Xavier, presentato dalla Galleria d’arte “La Colonna”, Milano, 29 maggio 1954. 36 Partecipa con un vaso.
29. C.A.F.C. -Cooperativa Artigiani ceramisti faentini, Faenza, s.d. Partecipa con dodici boccali e otto fruttiere.
30. Cagli Corrado, presentato dalla Galleria d’arte “La Colonna”, Milano, 29 maggio 1954. Partecipa con una piastra.
31. Calosci Ornella Vittoria, Ceramiche artistiche, Firenze, 20 maggio 1954 .Contiene anche ad integrazione della domanda l’elenco opere inviate. Partecipa con sei bicchieri da cognac, un centro azzurro quadrato, una bottiglia, una coppa con quattro coppette.
32. Campi Antonia, Laveno (Varese), 19 maggio 1954. Partecipa con un vaso da giardino, due portalampada, un piatto, una lastra, tre vasi, un portafiori, un vasetto e un vasettino.
33. Cantagalli Enrico, Forlì, 31 maggio 1954. Partecipa con tre vasi, tre pannelli, una maternità, due bozzetti, uno per una statua da giardino e una per un caminetto; partecipa inoltre al Premio speciale ‘Via Crucis’ con due stazioni.
34. Carpigiani Dante, Bologna, 17 maggio 1954. Partecipa con tre figure tutto tondo, un gruppo, due bassorilievi; partecipa inoltre al Premio speciale ‘Via Crucis’ con due stazioni.
35. Caruso Antonio, Roma, 3 giugno 1954. Iscrizione presentata per interposta persona, Salvatore Meli di Roma. Concorre al premio dell’Ente provinciale per il turismo di Ravenna per la “fantasia creativa” con cinque opere.
36. C.A.S. – Ceramica artistica Solimene, 20 maggio 1954. Partecipa con un vaso, due vasetti, una bottiglia, un servizio da fumo.
37. Casadio Emilio, Firenze, 18 maggio 1954. Partecipa con cinque mattonelle.
38. Casanova Battista, Faenza, 19 maggio 1954. Partecipa con tre vasi, una ciotola, un pannello, una figura e un vaso
39. Castellani Vanni, Cooperativa, italiana ceramisti, Montelupo Fiorentino (Firenze), 15 maggio 1954. Partecipa con due piatti, un centro da tavola, un piatto grande e due vasi
40. Castiello Luigi, Napoli, 19 maggio 1954. Partecipa con cinque pezzi.
41. Ceccaroni Rodolfo, Recanati (Macerata), 7 maggio 1954. Partecipa con cinque opere.
42. Celiberti Giorgio, presentato dalla Galleria d’arte “La Colonna”, Milano. Partecipa con due piastre.
43. Ceramiche Victoria, Empoli (Firenze), 19 maggio 1954. Partecipa al Premio speciale ‘Via Crucis’37. Non sono state inviate le opere.
44. Cipolla Salvatore, Sesto Fiorentino (Firenze), 24 maggio 1954. Iscrizione presentata per interposta persona, Teresa Mancini di Faenza. Partecipa con tre figure e due vasi.
45. Civitelli Giuseppe, Roma, 16 maggio 1954. Partecipa con due anfore, due vasi, un vassoio, quattro pannelli.
46. Cooperativa ceramica di Imola, Imola (Bologna), 19 maggio 1954. Contiene anche lettera di trasmissione della domanda. Partecipa al Premio speciale ‘Via Crucis’ con la stazione XIII.
47. Cossa Diodoro, Salerno, 20 maggio 1954. Partecipa con due brocche, due vasi, una bottiglia
48. Costa Memi (Mem), “Rosenberg” fabbricazione della ceramica artistica, Milano, 19 maggio 1954. Partecipa, in collaborazione con il fratello Marcello Costa, con una cornice per specchio, due figure, due piastrelle, due coppe, quattro vasi, un posacenere, un cestino, una scatola, un vasetto.
49. Crestani Giordano, Arsago Seprio (Varese), 17 maggio 1954. Partecipa con quattro vasi.
50. Crosta Carla, Milano, 18 maggio 1954. Partecipa con quattro soprammobili e un bassorilievo.
51. Cuscona Giuseppe, Casa Varò Taormina (Messina), 14 maggio 1954. Partecipa con una figura, un gruppo, una maschera, una testa, un vaso, e un bozzetto per canna fumaria.
52. Da Lobbi Merlone Maria (pseudonimo di Maria Pagella Merlone), Castellamonte (Torino), 12 maggio 1954. Contiene anche ad integrazione della domanda l’elenco delle opere inviate. Partecipa con sette vasi bottiglia.
53. De Bernardi Valentina, Claino con Osteno (Como), s.d. Partecipa con due piastrelle con cornice, due vasi, tre piattini e tazzine, due piatti.
54. Dangelo Sergio, Ceramiche Giuseppe Mazzotti , Albisola mare (Savona), 15 maggio 1954. L’iscrizione a nome della ditta Giuseppe Mazzotti Ceramiche contiene anche ad integrazione della domanda l’elenco delle opere inviate. Concorre al Premio dell’Ente provinciale per il turismo di Ravenna per la “fantasia creativa” con due vasi e una piastrella.
55. De Santi Armando, Urbino (Pesaro-Urbino), 13 maggio 1954. Contiene anche ad integrazione della domanda l’elenco delle opere inviate. Partecipa con tre pannelli e tre piatti.
56. De Simone Giovanni, Palermo. Partecipa con un pannello, formelle, un caminetto; partecipa inoltre al Premio speciale ‘Via Crucis’ con una stazione.
57. De Ströbel Guido, Firenze, 20 maggio 1954. Contiene anche ad integrazione della domanda l’elenco delle opere inviate. Partecipa con due vasi, due piatti e una brocca.
58. Esposito Michele, Scuola regionale d’Arte per la ceramica, Santo Stefano di Camastra (Messina), 19 maggio 1954. Partecipa con cinque figure
59. Ettorre Cosimo, Roma, 17 maggio 1954. Partecipa con due ritratti di Gaetano Ballardini e tre portaceneri con figure riflessati.
60. Fabbri Silvano, Studio ceramico Keramos, Faenza, 19 maggio 1954. Partecipa con un pannello (non esposto), tre vasi e un piatto; partecipa inoltre al Premio speciale ‘Via Crucis’ con due stazioni.
61. Fabiani Fernando, Fabbrica ceramiche artistiche, Montecatini Terme (Pistoia), 16 maggio 1954. Partecipa al Premio speciale ‘Via Crucis’ con la stazione IV38. La domanda è stata annullata.
62. Fantoni Luigi, Faenza, s.d. Maggio 1954. Contiene anche ad integrazione della domanda l’elenco delle opere inviate. Partecipa con tre figure, tre piatti, quattro piccole ciotole.
63. Fantoni Marcello, Firenze, 29 marzo 1954. Contiene anche ad integrazione della domanda l’elenco delle opere inviate. Partecipa con sei vasi geometrici, un piatto bombato, due figure,
64. Ferrari Leone, Roma, 17 maggio 1954. Contiene anche ad integrazione della domanda l’elenco delle opere inviate. Partecipa con otto portalampade, due vasi, un portacenere.
65. Ferrero Giorgio, Firenze, 18 maggio 1954. Partecipa con due piatti, due vasi, un vassoio; partecipa inoltre al Premio speciale ‘Via Crucis’ con una stazione.
66. Flangini Giuseppe, presentato dalla Galleria d’arte “La Colonna”, Milano, 29 maggio 1954. Partecipa con un vaso.
67. Franco Diana, Napoli, 20 maggio 1954 . Iscrive due pannelli e quattro piatti. Domanda non accettata perché inviata fuori tempo massimo.
68. Fuina Vincenzo, Castelli (Teramo), 12 maggio 1954. Partecipa al Premio speciale ‘Via Crucis’ (intera serie).
69. Galli Dora, Como, 16 maggio 1954. Partecipa con cinque pannelli, una formella e un soprammobile; partecipa inoltre al Premio speciale ‘Via Crucis’ (intera serie).
70. Gambarelli Ciro, San Severo (Foggia), 20 maggio 1954. Partecipa con cinque fiaschi.
71. Gambassi Pier Luigi, Empoli (Firenze), 20 maggio 1954. Contiene anche ad integrazione della domanda l’elenco delle opere inviate. Partecipa con tre vasi, tre piattelle, un piatto.
72. Gambone Guido, Ceramiche Gambone, Firenze, 28 aprile 1954. Contiene anche ad integrazione della domanda l’elenco delle opere inviate. Partecipa con quattro sculture e un vaso azzurro con figure.
73. Gasparini Giansisto, presentato dalla Galleria d’arte “La Colonna”, Milano, 29 maggio 1954. Partecipa con un pannello.
74. Gatti Riccardo , Bottega d’arte ceramica, Faenza, 18 maggio 1954. Contiene anche ad integrazione della domanda l’elenco delle opere inviate. Partecipa con due paitti, una mattonella, due ciotole, una testa, quattro vasi; partecipa inoltre al Premio speciale ‘Via Crucis’ con tre stazioni (due mattonelle e un piatto).
75. Gauli Piero, Milano, 9 maggio 1954. Partecipa con due maschere, un vaso, due figure; partecipa inoltre al Premio speciale ‘Via Crucis’ (intera serie).
76. Geminiani Carlo – Sangiorgi Mario, Vicenza, 18 maggio 1954. Partecipano con sei statue.
77. Ghermandi Quinto, Bologna, 19 maggio 1954. Partecipa con tre grandi brocche e due bassorilievi; partecipa inoltre al Premio speciale ‘Via Crucis’ con due stazioni.
78. Ghinassi Sante, Riolo Bagni (attuale Riolo Terme, Ravenna), 17 maggio 1954. Partecipa al Premio speciale ‘Via Crucis’ con due stazioni.
79. Gizzi Pierino, Castelli (Teramo), 15 maggio 1954. Partecipa con cinque pezzi vari e un stazione per il Premio speciale ‘Via Crucis’.
80. Gordini Antonio, Faenza, 19 maggio 1954. Contiene anche ad integrazione della domanda l’elenco delle opere inviate. Partecipa con due vasi grandi, un vasetto, tre ciotole.
81. Gramaglia Carlo, Faenza, 19 maggio 1954. Partecipa con due gruppi e dodici statuette.
82. Grinza Carla (Carlin), Torino, 14 maggio 1954. Partecipa con due vasi, due canopi, due figure, un candelabro, un ciotolone.
83. Guarnieri Luigi, Isernia, 15 maggio 1954. Partecipa con due vasi e tre bottiglie.
84. Hettner Rolando, Milano, 15 maggio 1954. Partecipa con un vaso-tubo, due vassoi, un piatto, due vasi, un boccale, tre coppe.
85. Guttuso Renato, presentato dalla Galleria d’arte “La Colonna”, Milano, 29 maggio 1954. Partecipa con un pannello
86. Innocenti Enzo, Ceramiche Zaccagnini, Firenze, 18 maggio 1954. Partecipa al Premio speciale ‘Via Crucis’ con una stazione.
87. Iudici Mario, Caltagirone (Catania), s.l., s.d. Partecipa con tre gruppi di due statuette in ceramica.
88. Jeker Emma, presentata dalla Galleria d’arte “La Colonna”, Milano, 29 maggio 1954. Partecipa con un vaso.
89. Lanaro Dino, presentato dalla Galleria d’arte “La Colonna”, Milano, 29 maggio 1954. Partecipa con un vaso.
90. Lani Antonio, Ceramiche artistiche Molaroni, Pesaro, 1 giugno 1954. L’iscrizione a nome della ditta Ceramiche artistiche Molaroni contiene anche lettera di trasmissione della domanda. Partecipa con un pannello, un piatto, un ciotolone, una fiasca e una piattella; partecipa inoltre al Premio speciale ‘Via Crucis’ con una stazione.
91. Lassi Ugo, Faenza, 20 maggio 1954. Partecipa con un Crocefisso, una Madonna bassorilievo e una Madonna tutto tondo, una testina, un vaso; partecipa inoltre al Premio speciale ‘Boccale per acqua o vino e fruttiera’ con un boccale e una fruttiera.
92. Leoncillo Leonardi, [Roma], s.l., s.d., Partecipa con quattro bassorilievi.
93. Lucchi Vittorio, Torino, 13 maggio 1954. Contiene anche ad integrazione della domanda l’elenco delle opere inviate. Partecipa con due vasi, due ciotoloni, una ciotolina, un vasetto, due piastrelline, una piastrella, un mattone.
94. Lucerna Mario, Caltagirone (Catania), 12 maggio 1954. Partecipa al Premio speciale ‘Via Crucis’ con una stazione.
95. Lucerni Ugo, Firenze, 18 maggio 1954. Contiene anche ad integrazione della domanda l’elenco delle opere inviate. Partecipa con cinque figure e due stazioni (VII e XII) al Premio speciale ‘Via Crucis’.
96. Maggio-Lucca, Ceramica artistica, Codogno (Lodi), 15 maggio 1954. Partecipa con cinque piatti.
97. Mangiameli Italo, Palermo, s.d. Partecipa con un pannello, una statuina e un vaso.
98. Mantica Alfredo, presentato dalla Galleria La Colonna di Milano. Partecipa con un vaso.
99. Marabini Bruno, Faenza, 20 maggio 1954. Partecipa con cinque pannelli.
100. Masacci Amedeo, Cesena, 20 maggio 1954
101. Partecipa con una figura
102. Mascarella Ceramiche, Bologna, 19 maggio 1954 .Partecipa con una bocca, due piatti, un bassorilievo, due porta cristalli da tavolino; partecipa inoltre al Premio speciale ‘Via Crucis’ con una stazione.
103. Mattucci Serafino, Castelli (Teramo), 18 maggio 1954. Partecipa con Due fiasche, quattro fiaschette, piatto, due brocche.
104. Mazzotti Torido, Ceramiche Giuseppe Mazzotti, Albisola mare (Savona), 15 maggio 1954. L’iscrizione a nome della ditta Giuseppe Mazzotti Ceramiche contiene anche ad integrazione della domanda l’elenco delle opere inviate. Concorre al Premio dell’Ente provinciale per il turismo di Ravenna per la “fantasia creativa” con un piatto e quattro piatti di taglio irregolare.
105. Melandri Angelo, Faenza, s.d. Partecipa al Premio speciale ‘Boccale per acqua o vino e fruttiera’ con un boccale e una fruttiera a carattere artistico e un un boccale e una fruttiera a carattere industriale.
106. Meli Salvatore, Roma, 19 maggio 1954. Partecipa con un vaso grande, una brocca grande, un anfora, un’anfora piccola, un caminetto, due piatti.
107. Merini Maria Luisa, Faenza, 19 maggio 1954. Partecipa con tre boccali con fruttiera.
108. Merlone Adolfo, Castellamonte (Torino), 12 maggio 1954. Contiene anche ad integrazione della domanda l’elenco delle opere inviate. Partecipa con due piastre, quattro figure, una plastica, tre mattonelle; partecipa inoltre al Premio speciale ‘Via Crucis’ (intera serie).
109. Micon Carmen, Udine, 20 maggio 1954. Partecipa con due vasi, un vassoio, una scatola e un soprammobile.
110. Migneco Giuseppe, presentato dalla Galleria d’arte “La Colonna”, Milano, 29 maggio 1954. Partecipa con un vaso.
111. Mitri Gio Batta, Venezia, 17 maggio 1954. Contiene anche ad integrazione della domanda l’elenco delle opere inviate. Partecipa con quattro figure, un bassorilievo, due vasi, due ciotole, due piattini rettangolari, una coppa e una ciotolina decorata.
112. Molaroni Ceramiche Artistiche, Pesaro,
113. Montuschi Baldi Laura, Faenza, 12 maggio 1954. Partecipa con un pannello, un fiasco, tre vasi, un ciotolone, un piatto, un piattino, una ciotolina.
114. Moretti Mario, Pordenone, 17 maggio 1954. Partecipa con una figura, un bassorilievo, una coppia, un animale con figura, due animali.
115. Morigi Maurizio, Firenze, 17 maggio 1954. Partecipa con cinque vasi.
116. Morotti Tina, Sarnico (Bergamo), 20 maggio 1954. Partecipa con quattro piatti e due quadretti.
117. Nardis Fulvio, Milano, 16 maggio 1954. Partecipa con due sculture, un graffito su vaso, un piatto e un vaso biforo.
118. Naponelli Nino, Pesaro, 16 maggio 1954. Partecipa con cinque pannelli, quattro mattonelle, una tazza con piatto, una coppa con piatto, un piatto, un soprammobile e sei coppette.
119. Negri Carlo, Bologna, 19 maggio 1954. Partecipa con un pannello e 6 vasi di differenti misure.
120. Normanni Franco, Bergamo, 6 maggio 1954. Partecipa con una bottiglia, due vasi, due piatti da muro.
121. Orifici Ignazio, Santo Stefano di Camastra (Messina). Partecipa al Premio speciale ‘Via Crucis’ con la stazione XII.
122. Pantieri Pier Claudio, Forlì, 16 maggio 1954. Partecipa con un bassorileivo, un pannello, due sculture tutto tondo; partecipa inoltre al Premio speciale ‘Via Crucis’ con la stazione XIV e con l’intera serie.
123. Paoli Bruno, Firenze, 13 maggio 1954. Contiene anche ad integrazione della domanda l’elenco delle opere inviate. Partecipa con un centrino quadrangolare, due vasi, una brocchetta e una mattonella.
124. Papasogli Leonardo, Firenze, 17 maggio 1954. Partecipa con una figura, un posacenere, una bottiglia, un piatto decorato, un servito da frutta di sette pezzi.
125. Parini Andrea, Nove (Vicenza), 16 maggio 1954. Partecipa con una brocchetta, una fiasca, un vasogallo, un’ocarina, un rilievo in maiolica; partecipa inoltre al Premio speciale ‘Via Crucis’ con la stazione XII e la serie completa.
126. Parnigotto Enrico, Padova, 19 maggio 1954. Partecipa con tre bossorilievi, due figure, due vasi, una brocchetta, un gruppo.
127. Pero Luigi, Caltagirone (Catania), 15 maggio 1954. Partecipa con sette figure, una Crocifissione e una testina. Le opere non sono state esposte.
128. Petucco Giovanni, Nove (Vicenza), 17 maggio 1954 . Partecipa con due formelle fantasia.
129. Pianezzolla Pompeo, Nove (Vicenza), 18 maggio 1954. Contiene anche la comunicazione di spedizione della cassa a mezzo corriere. Partecipa con cinque opere: tre vasi, una ciotola e una transenna; partecipa inoltre al Premio speciale ‘Via Crucis’.
130. Pinelli Giuseppe, Santa Margherita Ligure (Genova), 10 giugno 1954. Partecipa con due caffettiere, una brocchetta e due vasi.
131. Pinto Luigi, San Giovanni a Teduccio (Napoli), 17 maggio 1954. Partecipa con una figura, due tegole, una brocchetta e una coppetta.
132. Ponti Pino, presentato dalla Galleria d’arte “La Colonna”, Milano, 29 maggio 1954. Partecipa con un pannello.
133. Preti Lyda, Roma, s.d..
134. Partecipa con due statuette, tre teste e due quadri.
135. Procida Salvatore, Vietri sul Mare (Salerno), 20 maggio 1954. Partecipa con quattro vasi, un piatto murale, due pannelli. Non esposti per mancanza di spazio.
136. Rebattini Augusto, Briosco (Monza e Brianza), 17 maggio 1954. Partecipa con tre vasi e altri due pezzi non specificati.
137. Reggiori Albino, Laveno Mombello (Varese), 13 maggio 1954. Partecipa con nove vasi e quattro pannelli.
138. Rofi Dino, Siena, 29 marzo 1954. Contiene anche ad integrazione della domanda l’elenco opere inviate. Partecipa con un vaso, una figura, due vasi-figura e un pannello.
139. Romano Antonino, Caltagirone (Catania), 18 maggio 1954. Partecipa con due fiaschi, due porta olio-aceto, un vaso e una brocca. Le opere non sono state esposte
140. Rossi Attilio, presentato dalla Galleria d’arte “La Colonna”, Milano, 29 maggio 1954. Partecipa con un pannello.
141. Sabbatani Angelo, Roma,
142. Salvaneschi Auro, Ceramiche artistiche Molaroni, Pesaro, 1 giugno 1954. L’iscrizione a nome della ditta Ceramiche artistiche Molaroni contiene anche lettera di trasmissione della domanda. Partecipa al Premio speciale ‘Via Crucis’ con la stazione della Crocifissione.
143. Sangiorgi Arnaldo, Studio ceramico Keramos, Faenza, 19 maggio 1954. Partecipa, in collaborazione con Cornacchia Vittorio, al Premio speciale ‘Boccale per acqua o vino e fruttiera’ con un boccale per acqua o vino a sei bicchieri e una fruttiera da tavola per sei persone. Iscrive anche altri pezzi fuori concorso.
144. Santi Biancoli, Miramare di Rimini, 18 maggio 1954. Partecipa con diciassette opere, due delle quali per il Premio speciale ‘Boccale per acqua o vino e fruttiera’.
145. Sassu Aligi, Milano, presentato dalla Galleria d’arte “La Colonna”, Milano, 18 aprile 1954. Partecipa con due pannelli, uno composto di quattordici piastre per il Premio speciale ‘Via Crucis’.
146. Saviotti Sergio, Faenza, 19 maggio 1954. Partecipa con un calamaio, tre plastiche, tre vasi, quattro pannelli, tre piatti.
147. Scolari Aldo, Padova, 17 maggio 1954. Partecipa con due formelle, tre piatti, una conchiglia; partecipa inoltre al Premio speciale ‘Via Crucis’.
148. Silecchia Giuseppe, Sassari, 17 maggio 1954. Partecipa con due vasi, una ciotola, otto statuine.
149. Simoncioni Maria Grazia, Fano (Pesaro e Urbino), 18 maggio 1954. Partecipa al Premio speciale ‘Via Crucis’.
150. Spagnulo Vincenzo, Grottaglie (Taranto), 15 maggio 1954. Contiene ad integrazione della domanda l’elenco delle opere inviate. Partecipa con cinque vasi e una figura; partecipa inoltre al Premio speciale ‘Via Crucis’.
151. Spiezia Lucio, Chieti, 15 maggio 1954. Partecipa con un vaso, una formella, un piatto; partecipa inoltre al Premio speciale ‘Via Crucis’ con una stazione.
152. Sora Claudio, Maioliche A.M.A., Pesaro, 20 maggio 1954. Contiene ad integrazione della domanda l’elenco delle opere inviate.
Partecipa con due pannelli, due bassorilievi, una figura; partecipa inoltre al Premio speciale ‘Via Crucis’
153. Sora Elso, Maioliche A.M.A., Pesaro, 20 maggio 1954. Contiene ad integrazione della domanda l’elenco delle opere inviate. Partecipa con cinque vasi, una fiasca, un boccale, una coppa, due piatti, due piattelli; una piastrella; partecipa inoltre al Premio speciale ‘Via Crucis’.
154. Stagnani Vincenzo, Modigliana (Forlì – Cesena), 20 maggio 1954. Partecipa con quattro pannelli, due formelle, tre vasi, due ciotole.
155. Strada Nino Ernesto, Milano, 18 maggio 1954. Partecipa con cinque maschere (plastiche maiolicate).
156. Tassinari Sante, Faenza, 18 maggio 1954. Partecipa con dodici opere, un grande pannello, un pezzo per tavolo, due ciotole, cinque vasi, una lastra, due formelle; partecipa inoltre al Premio speciale ‘Via Crucis’.
157. Testa Fulvio, Appignano (Macerata), 13 maggio 1954. Contiene ad integrazione della domanda una comunicazione in cui sostituisce un’opera con un’altra. Partecipa con due figure e quattro vasi.
158. Testa Casalnovo Valentina, Torino, 18 maggio 1954. Contiene ad integrazione della domanda l’elenco delle opere inviate. Partecipa con cinque figure; partecipa inoltre al Premio speciale ‘Via Crucis’.
Tofarelli Francesco, Sesto Fiorentino (Firenze), 19 maggio 1954. Contiene ad integrazione della domanda l’elenco delle opere inviate. Partecipa con quattro figure e un vaso; partecipa inoltre al Premio speciale ‘Via Crucis’.
Tomiselli Minnie, Lugo (Ravenna), 16 maggio 1954. Partecipa con due pannelli, due listelli bassorilievi con cornici, tre vasi, due anforette, una ciotola, una statuetta.
159. Tramonti Guerrino, Faenza, 17 maggio 1954. Partecipa con quattro piatti, due vasi, un pannello.
160. Treccani Ernesto, presentato dalla Galleria d’arte “La Colonna”, Milano, 29 maggio 1954. Partecipa con un pannello.
161. Tronconi Giordano, Faenza, 19 maggio 1954. Contiene ad integrazione della domanda l’elenco delle opere inviate. Partecipa con quattro figure, una testa, un vaso e tre piatti; partecipa inoltre al Premio speciale ‘Boccale per acqua o vino e fruttiera’ con un boccale e una fruttiera.
162. Versari Umberto, Castellamonte (Torino), 19 maggio . Partecipa al Premio speciale ‘Via Crucis’ con una stazione.
163. Valenti Italo, presentato dalla Galleria d’arte “La Colonna”, Milano, 29 maggio 1954. Partecipa con un caminetto.
164. Valentini Giovanni Battista, Pesaro, 19 maggio 1954. Contiene integrazione alla domanda con elenco dei lavori presentati. Partecipa con due pannelli, cinque piatti, un boccale, un vaso grande, un vaso piccolo, una ciotola.
165. Vichi Luciano, Pesaro, 20 maggio 1954. Contiene ad integrazione della domanda l’elenco delle opere inviate. Partecipa con un pannello, tre piatti, un vaso, una mattonellina, due piattelle.
166. Visani Arrigo, Castelli (Teramo), 15 maggio 1954. Partecipa con tre caffettiere, due totem, una ciotola, un piatto, tre fiaschette, una formella e una brocca.
167. Viva Aida, Milano, 3 giugno 1954. Partecipa con un pannello, una bottiglia, due Madonne, tre vasi, due vasetti, sei poasacenere, una cornice, un portafiori e unmascherone. Le opere non sono state esposte
168. Volante Umberto, Merano (Bolzano), 17 maggio 1954. Partecipa con cinque vasi grafiti.
169. Zancanaro Tono, Padova, 9 maggio 1954. Partecipa con quattro piatti.
170. Zamboni Dante, Firenze, 17 maggio 1954. Partecipa con un gruppo ceramico.
171. Zannoni Umberto, Faenza, 20 maggio 1954. Contiene ad integrazione della domanda l’elenco delle opere inviate. Partecipa con una figura, quattro bottiglie, un colombino; partecipa inoltre al Premio speciale ‘Boccale per acqua o vino e fruttiera’ con un boccale e una fruttiera.
172. Zauli Carlo, Faenza, s.d. Nella domanda è indicato che le opere saranno descritte al momento della presentazione di esse. Allegato elenco delle opere presentate. Partecipa con due anfore, due vasi, due figure, un piatto, due ciotole, tre ciotoline.
173. Zigaina Giuseppe, presentato dalla Galleria d’arte “La Colonna”, Milano, 29 maggio 1954. Partecipa con un vaso.
174. Zimelli Umberto, Milan, 15 maggio 1954. Partecipa con cinque opere.
175. Zorzan Carmen, (Cazor), Padova 19 maggio 1954, presso Parnigotto (sua allieva). Contiene ricevuta di consegna dei pezzi. Partecipa con cinque collane e tredici broche (sette più grandi e sette di dimensioni minori.

Anno Edizione: 1954

Back To Top