skip to Main Content

I due fornaciari

Manifattura attiva a Napoli dal 1938 al 1946.

Piccola manifattura per la produzione di maioliche artistiche e manufatti per l’architettura fondata nel 1938 da Giuseppe Macedonio e Romolo Vetere con sede a Napoli, in via Case Puntellate, nel quartiere Vomero. La costruzione del forno fu affidata a Salvatore Pinto che si occupava anche della cottura dei pezzi, la direzione tecnica della manifattura a Luigi Pinto, che contemporaneamente manteneva la sua attività presso la fabbrica “Ceramica di Posillipo”, il ruolo di torniante era assegnato a Rovinolo.
Nel 1946 la manifattura, che marca i suoi pezzi con una M e una V intrecciate, risente della crisi economica generale e cessa la produzione, Romolo Vetere tornerà a dedicarsi alla sua attività primaria di scultore in metallo e Giuseppe Macedonio continuerà in un suo laboratorio il suo rapporto con la creta dedicandosi alla grande scultura in terracotta maiolicata.

Back To Top